Ciao - Correggio Insieme.  Associazione di Volontariato Onlus
PRIMO PIANO  |  FOTOGALLERY  |  CHI SIAMO  |  NEWS  |  COME SOSTENERCI  |  BILANCI E UTILIZZO 5X1000

Visita la nostra pagina
su Facebook

Calendario news
« Novembre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
     1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Le News di novembre »
Tutte le News »


Le ultime news
16 agosto 2019
La cupola di cemento sui test atomici Usa nel Pacifico si sta sgretolando, e la ‘bara nucleare’ perde scorie radioattive nell’oceano »

Tra il 1946 e il 1962 l’esercito americano condusse 105 test nucleari atmosferici sul “Pacific Proving Grounds”, un eufemismo per chiamare le Isole Marshall e altri atolli del Sud Pacifico.

14 agosto 2019
La Russia sgombera Nenoska, il villaggio vicino al luogo dell'incidente nucleare: si teme una nuova Chernobyl »

Nonostante gli sforzi per tenere basso il livello di allarme, ieri le autorità russe hanno annunciato l'evacuazione del villaggio più vicino al luogo nel quale si è verificato l'incidente nucleare legato allo sviluppo di un nuovo tipo di missile.
27 luglio 2019
Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici »

Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici: "Accoglienza ai minimi storici"

Archivio »


News



Documenti trovati [10]

La cupola di cemento sui test atomici Usa nel Pacifico si sta sgretolando, e la ‘bara nucleare’ perde scorie radioattive nell’oceano
16 agosto 2019
Tra il 1946 e il 1962 l’esercito americano condusse 105 test nucleari atmosferici sul “Pacific Proving Grounds”, un eufemismo per chiamare le Isole Marshall e altri atolli del Sud Pacifico.

Leggi tutta la news »


La Russia sgombera Nenoska, il villaggio vicino al luogo dell'incidente nucleare: si teme una nuova Chernobyl
14 agosto 2019
Nonostante gli sforzi per tenere basso il livello di allarme, ieri le autorità russe hanno annunciato l'evacuazione del villaggio più vicino al luogo nel quale si è verificato l'incidente nucleare legato allo sviluppo di un nuovo tipo di missile. Leggi tutta la news »


Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici
27 luglio 2019
Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici: "Accoglienza ai minimi storici" Leggi tutta la news »


CHERNOBYL È DIVENTATA UN’OASI PER ANIMALI E PIANTE 33 ANNI DOPO IL DISASTRO NUCLEARE
12 giugno 2019
Il tipico paesaggio post atomico nell'immaginario collettivo è una landa desolata, arida e disabitata, dove ogni essere vivente è morto o fuggito per sempre. Ora immaginate una regione verde, fitta di alberi, popolata da lupi, alci e bisonti, dove non esistono automobili a disturbare le abitudini dell’abbondante fauna locale.
DI SILVIA GRANZIERO (tratto dalla pagina Facebook THE VISON) Leggi tutta la news »


Chernobyl: gli animali si sono geneticamente 'automodificati' (la nuova mappa della radioattività)
20 maggio 2019
Un gruppo di 30 ricercatori provenienti da Regno Unito, Irlanda, Francia, Belgio, Norvegia, Spagna e Ucraina ha presentato i risultati di uno studio su grandi mammiferi, uccelli nidificanti, anfibi, pesci, bombi, lombrichi e batteri dimostrando che attualmente l'area ospita una grande biodiversità. Inoltre, hanno confermato la generale mancanza di grandi effetti negativi degli attuali livelli di radiazioni sulle popolazioni animali e vegetali che vivono a Chernobyl, dal momento che tutti i gruppi studiati mantengono popolazioni stabili e vitali all'interno della zona di esclusione. Leggi tutta la news »


Val D'Agri, nuova Terra dei Fuochi: oltre al petrolio, 854 tonnellate di rifiuti tossici illegali
14 maggio 2019
Del giacimento più grande della terraferma, ne avevamo parlato a maggio dello scorso anno, quando Eni aveva ammesso che da agosto a novembre 2016, nella zona c’era stata una “perdita” di petrolio. Leggi tutta la news »


Chernobyl: drone sorvola la ‘Foresta Rossa’, l’area più radioattiva al mondo
11 maggio 2019
Le immagini della zona di esclusione e della Foresta Rossa di Chernobyl. Leggi tutta la news »


Professor Bandazhevsky: i bambini di oggi sono esposti alle radiazioni più dei loro genitori
26 aprile 2019
Il famoso specialista in medicina delle radiazioni, Yuri Bandazhevsky, insieme ai suoi colleghi, ha monitorato la radioattività e lo stato di salute dei bambini delle regioni dell'Ucraina appartenenti alla zona di Chernobyl. I risultati sono deludenti: i bambini che sono nati negli anni 2000 sono più vulnerabili a livelli anche minimi di radiazioni rispetto ai loro genitori. Leggi tutta la news »


Secondo i dati di Minsotspolitiki, oggi 1.620.395 ucraini sono riconosciuti come vittime del disastro di Chernobyl.
28 marzo 2019
Un articolo tratto dalla “Voce dell'Ucraina”, fonte ufficiale della Suprema Rada (Parlamento) dell'Ucraina. Attualmente le vittime di Chernobyl sono 1.620.395, di cui 355.426 bambini. Il tasso di mortalità è ancora molto alto: dal 2007 mancano all'appello 709.378 persone. E' ancora presto per considerare risolti o non attuali i problemi medici e sociali causati dal disastro di Chernobyl: parola dei più accreditati scienziati ucraini. Leggi tutta la news »


Ucraina, guasto alla più grande centrale nucleare d’Europa
3 marzo 2019
Ucraina, guasto alla più grande centrale nucleare d’Europa: si è spento uno dei reattori. “Livello radiazioni regolare”
L'impianto di Zaporizhia, fondamentale per la sicurezza energetica del paese, è stato per la maggior parte costruito con tecnologie e materiali dell’Unione Sovietica e la sua manutenzione è oggi affidata alla compagnia di stato ucraina, Energoatom. Nel settembre 2014 un decreto della Rada ha consentito la privatizzazione dell'azienda per attrarre capitale straniero Leggi tutta la news »




Visualizza la lista completa »


CIAO - CORREGGIO INSIEME - Associazione di Volontariato Onlus
Iscritta al Registro Provinciale del Volontariato PROT. N. 45368/21/2007
Via Timolini 27 - 42015 Correggio (RE) - C.F. 91132090357, Cell. 370-3101757 - 333-3256352
www.correggioinsieme.it - correggioinsieme@gmail.com
Privacy policy - powered by Antherica Srl