Ciao - Correggio Insieme.  Associazione di Volontariato Onlus
PRIMO PIANO  |  FOTOGALLERY  |  CHI SIAMO  |  NEWS  |  COME SOSTENERCI  |  BILANCI E UTILIZZO 5X1000

Visita la nostra pagina
su Facebook

Calendario news
« Giugno 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Le News di giugno »
Tutte le News »


Le ultime news
20 maggio 2019
Chernobyl: gli animali si sono geneticamente 'automodificati' (la nuova mappa della radioattività) »

Un gruppo di 30 ricercatori provenienti da Regno Unito, Irlanda, Francia, Belgio, Norvegia, Spagna e Ucraina ha presentato i risultati di uno studio su grandi mammiferi, uccelli nidificanti, anfibi, pesci, bombi, lombrichi e batteri dimostrando che attualmente l'area ospita una grande biodiversità. Inoltre, hanno confermato la generale mancanza di grandi effetti negativi degli attuali livelli di radiazioni sulle popolazioni animali e vegetali che vivono a Chernobyl, dal momento che tutti i gruppi studiati mantengono popolazioni stabili e vitali all'interno della zona di esclusione.
14 maggio 2019
Val D'Agri, nuova Terra dei Fuochi: oltre al petrolio, 854 tonnellate di rifiuti tossici illegali »

Del giacimento più grande della terraferma, ne avevamo parlato a maggio dello scorso anno, quando Eni aveva ammesso che da agosto a novembre 2016, nella zona c’era stata una “perdita” di petrolio.
11 maggio 2019
Chernobyl: drone sorvola la ‘Foresta Rossa’, l’area più radioattiva al mondo »

Le immagini della zona di esclusione e della Foresta Rossa di Chernobyl.

Archivio »


News


Chernobyl: drone sorvola la ‘Foresta Rossa', l'area più radioattiva al mondo
11 maggio 2019

clicca l'immagine per ingrandirla
Dopo 33 anni la radioattività di Chernobyl è ancora alta, anzi in alcuni punti risulta superiore alle aspettative. E’ il caso della Foresta Rossa, un’area poco lontano dalla zona della centrale nucleare, i cui livelli di radiazioni superano di centinaia di volte quelli delle zone maggiormente contaminate del pianeta. A rivelarlo è uno studio realizzato dall’Università di Bristol e dal consorzio National Centre for Nuclear Robotics. Gli esperti hanno inviato nell’area di esclusione un drone con l’obbiettivo di mappare le fonti di radiazioni, in particolare dei raggi gamma e dei neutroni. Lo scopo è di comprendere il livello delle radiazioni ed eventualmente segnalare zone ancora pericolose, per il turismo sempre crescente nell’area.  
Gli esperti, coordinati da Tom Scott della Scuola di fisica dell’università, hanno effettuato una mappatura maggiormente accurata dei fenomenr radioattivi nell’area di esclusione,una zona distante fino a trenta chilometri dalla centrale nucleare. A finire nell’obiettivo dei droni è anche la Foresta Rossa, una delle ore più pericolose al mondo e nella quale gli esperti hanno rilevato alcuni punti inaspettatamente ancora molto radioattvi. ”Ci sono alcuni radioisotopi – spiegano gli esperti alla Bbc – che hanno un’emivita prolungata e rimarranno in queste zone per molto tempo”.
Il sorvolo sull’area di esclusione-video: https://www.youtube.com/watch?v=NqzVd6xfmnY
Ecco il video sulla radioattività della foresta rossa: https://www.youtube.com/watch?v=_Eto98XTm-

« Torna alla lista


CIAO - CORREGGIO INSIEME - Associazione di Volontariato Onlus
Iscritta al Registro Provinciale del Volontariato PROT. N. 45368/21/2007
Via Timolini 27 - 42015 Correggio (RE) - C.F. 91132090357, Cell. 370-3101757 - 333-3256352
www.correggioinsieme.it - correggioinsieme@gmail.com
Privacy policy - powered by Antherica Srl